Cerca nel blog

lunedì 22 aprile 2013

San Giorgio, il treno e i libri

"Nel 1825, in Inghilterra, fu inaugurata la prima linea ferroviaria di tutti i tempi. Era l'inizio del futuro. I treni volavano sui loro binari di ferro, divorando spazio e tempo. Chi ci saliva vedeva ciò che mai era stato visto. Un'emozione scioccante, fatta di meraviglia e paura. per non esserne travolti, gli uomini del tempo presero l'abitudine di affidarsi a un gesto meticoloso capace di proteggere i loro occhi e la loro mente da quella esplosione di feroce bellezza; sui treni, lanciati a velocità mai viste, quegli uomini, per salvarsi, aprivano un libro e leggevano."

mercoledì 17 aprile 2013

Baricco, Tornatore e Morricone

Per gli alunni d'italiano che hanno letto Novecento di Alessandro Baricco, ecco il film basato su quel monologo teatrale: La leggenda del pianista sull'oceano (clicca sopra) di Giuseppe Tornatore e con la colonna sonora di Ennio Morricone

Trovato in fasce il 1° gennaio 1900 a bordo del transatlantico Virginian, T.D. Lemmons detto Novecento cresce sulla nave, impara a suonare il piano, diventa l'attrazione dell'orchestra di bordo e non ne scende mai. Quando la nave in disuso sta per essere demolita con la dinamite il suo amico Max  è convinto che Novecento sia ancora a bordo e si ostina a cercarlo.
Il collante della narrazione è la musica di Ennio Morricone, impegnato al meglio della sua forma. Soltanto una traccia di romance: il breve incontro con una ragazza angelicale (incontro che non troviamo nel libro). Film epico dalle molte bellezze (la sala-macchine; il pianoforte che pattina nella tempesta; la sfida musicale con Jelly Roll Morton...), così ricco a livello metaforico da prestarsi a più chiavi di lettura, non si sottrae all'accusa di ridondanza ripetitiva, specialmente nell'ultima mezz'ora.
Buona visione!

venerdì 5 aprile 2013

Via, via, vieni via con me

Via Garibaldi, Via Gramsci, Via Rossini...il sostantivo 'via' significa 'calle'. Sí.. però l'avverbio?? Vado via, butto via, tiro via, porto via, vieni via...


Paolo Conte canta  Via con me

Via, via, vieni via di qui,
niente più ti lega a questi luoghi,
neanche questi fiori azzurri…
via, via, neanche questo tempo grigio
pieno di musiche e di uomini che ti son piaciuti,

It's wonderfoul, it's wonderfoul, it's wonderfoul
good luck my baby, it's wonderfoul,
it's wonderfoul, it's wonderfoul, I dream of you…
chips, chips, du-du-du-du-du

Via, via, vieni via con me
entra in questo amore buio, non perderti per niente al mondo…
via, via, non perderti per niente al mondo
Lo spettacolo d' arte varia di uno innamorato di te,

it's wonderfoul, it's wonderfoul… ...

Via, via, vieni via con me,
entra in questo amore buio pieno di uomini
via, via, entra e fatti un bagno caldo
c'è un accappatoio azzurro, fuori piove un mondo freddo,

it's wonderfoul, it's wonderfoul…....

Vado via perché....resto qui perché...di Fabio Fazio, Roberto Saviano, Paolo Rossi e il grande pianista Stefano Bollani

mercoledì 3 aprile 2013

Cose di Amilcare

Cose di Amilcare (clicca sopra) trasmissione radiofonica settimanale su Radio Contrabanda (91.4 FM) la Radio libera di Barcellona.
Ogni puntata di "Cose di Amilcare" è un almanacco settimanale raccontato attraverso episodi della storia, della politica e della cultura, per ognuno dei quali viene scelta una colonna sonora "ad hoc".
Le puntate possono essere ascoltate attraverso la diretta radiofonica web ogni mercoledì dalle ore 14 alle 15. Oppure in podcast, cliccando sulla pagina sopra indicata. Buon ascolto!