Cerca nel blog

giovedì 29 novembre 2012

A proposito della Catalogna

Un video su quello che succede in una regione europea del mediterraneo.

La sinistra radicale e indipendentista catalana?? e CUP allora??
La sinistra radicale e indipendentista catalana si è confermata la vincitrice morale delle elezioni anticipate per il rinnovo del parlamento regionale.

L'Esquerra Republicana ha ottenuto 21 seggi, più del doppio rispetto allo scrutinio precedente, ed è ora il secondo partito in Catalogna.

Complice la crisi economica, nella regione si è rafforzato il desiderio di un distacco da Madrid.

"Gli elettori catalani si sono fatti sentire - ha detto il leader della sinistra radicale Oriol Junqueras - e hanno votato a favore del processo di indipendenza".

Scommessa persa per il governatore Artur Mas, che aveva indetto elezioni anticipate e cavalcato le rivendicazioni separatiste nel tentativo di aggiudicarsi una maggioranza assoluta. Il suo partito di centro desta resta la prima forza politica, ma ridimensionata.

"Chi pensa che il processo di autodeterminazione che avevamo iniziato sarà interrotto si sbaglia e dovrà ricredersi", ha detto Mas ai suoi sostenitori.

I socialisti sono relegati a terza forza politica nella composizione del nuovo Parlamento catalano, che vede rappresentata una maggioranza di partiti favorevoli all'indipendenza della regione.

Eppure il sogno separatista, in ogni sua forma, si fa ora più lontano. Anche se Artur Mas sarà costretto a scendere a compromessi con la sinistra radicale, la distanza tra le due formazioni renderà difficile che l'istanza separatista trovi uno sbocco politico concreto.