Cerca nel blog

venerdì 14 settembre 2012

Aula d'italiano

Cominciamo un po' a parlare dei nostri fine settimana insieme.

Chi verrà domenica 7 ottobre all'Aula di italiano 'Amistat 14'?
Che faremo? Parleremo in italiano, chiaramente!!

 Siccome molti di voi conoscono ben poco Poblenou, faremo un giretto per il quartiere, una passeggiatina in italiano. Poi andremo a preparare il pranzo e qui mi dovete aiutare: tagliare cipolle, carote, spellare pomodori, accendere il fuoco, qualcuno stapperà una bottiglia di vino rosso e chiacchiereremo (parola difficilissima per dire 'charlaremos').  Prepareremo un antipasto e un primo piatto, dolce  e caffè con la moka. Poi, guarderemo un filmetto in italiano (se è possibile coi sottotitoli in spagnolo) e se avete ancora voglia di parlare in italiano, lo commenteremo.
Orari e prezzi?
Dalle 12 fino alle 16, ma io sono molto flessibile, potrebbe durare anche di più. L'importante è rilassarsi e stare in compagnia.
Il prezzo stracciatissimo: 30 euro, gli ingredienti per il pranzo sono inclusi nel prezzo.
Il gruppo dovrà essere ridotto, massimo 7 persone.

Che vi sembra la proposta?


Aggiungi un posto a tavola di Johnny Dorelli
  Voce e coro:
Aggiungi un posto a tavola
che c'è un amico in più
se sposti un po' la seggiola
stai comodo anche tu,
gli amici a questo servono
a stare in compagnia,
sorridi al nuovo ospite
non farlo andare via
dividi il companatico
raddoppia l'allegria.

Coro:
Aggiungi un posto a tavola
che c'è un amico in più
se sposti un po' la seggiola
stai comodo anche tu,
gli amici a questo servono
a stare in compagnia,
sorridi al nuovo ospite
non farlo andare via
dividi il companatico
raddoppia l'allegria.

Voce:
La porta è sempre aperta
la luce sempre accesa.

Coro:
La porta è sempre aperta
la luce sempre accesa.


Voce:
Il fuoco è sempre vivo
la mano sempre tesa.

Coro:
Il fuoco è sempre vivo
la mano sempre tesa.
La porta è sempre aperta
la luce sempre accesa.

Voce:
E se qualcuno arriva
non chiedergli: chi sei?

Coro:
No, no, no,
no, no, no, no

Voce:
E se qualcuno arriva
non chiedergli: che vuoi?

Coro:
No, no, no,
no, no, no, no
no, no, no

Voce:
E corri verso lui
con la tua mano tesa.
e corri verso lui
spalancagli un sorriso
e grida: "Evviva, evviva!

Coro:
Evviva, evviva, evviva, evviva, evviva,
evviva, evviva, evviva, evviva, evviva.

Voce e coro:
Aggiungi un posto a tavola
che c'è un amico in più
se sposti un po' la seggiola
stai comodo anche tu,
gli amici a questo servono
a stare in compagnia,
sorridi al nuovo ospite
non farlo andare via
dividi il companatico
raddoppia l'allegria.
aggiungi un posto a tavola
e così, e così, e così, e così
così sia...