Cerca nel blog

mercoledì 4 luglio 2012

Tutti al mare!!!!


                                  Tutti ar mare cantata da Gabriella Ferri
                                       (in che dialetto è cantata??)

Tutti ar mare,
tutti ar mare
a mostra' le chiappe chiare,
co' li pesci,
in mezzo all'onne,
noi s'annamo a diverti'.




                                 Stessa spiaggia, stesso mare cantata da Mina

Per quest'anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare.
Per poterti rivedere
per tornare, per restare insieme a te.

E come l'anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedrà, vedrà, vedrà.


Buone vacanze!!

Le lezioni di italiano sono ormai finite.
Comunque, riprenderemo a ottobre.
Qui sotto trovate il programma dei corsi di Cotxeres:
http://www.cotxeres.org/tallers/index.htm

Vi ricordo i cambi di gruppo:
- il gruppo-principianti del giovedì (18.30-20.00) cambia al mercoledì (italiano per principianti: livello 1 alle 18.00 nell'Istituto Montserrat).
- il gruppo-principianti del mercoledì (19.30-21.00) cambia al lunedì (italiano per principianti: livello 1 alle 19.45 nella scuola Barrufet)
- il gruppo- italiano livello 2 del giovedì (20.00-21.30) cambia al martedì (italiano per principianti: livello 2 alle 19.30 nell'Istituto Montserrat).
- il gruppo-italiano livello 2 del martedì (18.00-19.30) cambia al lunedì (italiano per principianti: livello 2 alle 18.15 nella scuola Barrufet).

Ci sarà un nuovo corso, quello di conversazione del giovedì (alle 18.00 nella scuola Barrufet).

Nel frattempo,  cercate di non dimenticare quello che avete imparato.
Allenate il vostro italiano leggendo, ascoltando, cantando, scrivendomi cartoline.....o fate una vacanza a Roma.

                                  Vacanze romane dei Matia Bazar (1983), i nostri Mecano

Roma, dove sei? Eri con me.
Oggi prigione tu, prigioniera io.
Roma, antica città
Ora vecchia realtà
Non ti accorgi di me e non sai che pena mi fai.

Ma piove il cielo sulla città.
Tu con il cuore nel fango.
L'oro e l'argento, le sale da tè.
Paese che non ha più campanelli.
Poi, dolce vita che te ne vai
sul Lungotevere in festa.
Concerto di viole e mondanità.
Profumo tuo di vacanze romane.

Roma bella, tu, le muse tue
Asfalto lucido, "Arrivederci Roma"
Monetina e voilà.
C'è chi torna e chi va.
La tua parte la fai, ma non sai che pena mi dai

Greta Garbo di vanità.
Tu con il cuore nel fango.
L'oro e l'argento, le sale da tè.
Paese che non ha più campanelli.
Poi, dolce vita che te ne vai
sulle terrazze del Corso
"Vedova allegra", máìtresse dei caffè
Profumo tuo di vacanze romane.