Cerca nel blog

venerdì 20 luglio 2012

Ultima tappa: Panarea e Alicudi

Ultime due tappe del nostro viaggio all'arcipelago delle Eolie.
Ecco, la più modaiola: Panarea, dal film Caro diario (tratto dall'episodio intitolato Isole) di Nanni Moretti


E l'isola più lontana, l'isola più selvaggia: Alicudi, sempre da Caro diario (con un pezzo dell'episodio Medici)
                               


Finisce qui il nostro viaggio a queste isole splendide ma anche terribili. Un tempo terre da cui fuggire per poter sopravvivere, oggi invece terre in cui approdare per chi vuole vivere in stretto contatto con una natura tellurica e marina. Questo contatto è ed è stato fonte di ispirazione per molti viaggiatori, scrittori, registi ed artisti. In questo portale "Alle Eolie sulla scia di Ulisse" ne trovate un folto gruppo.

 Concludiamo con un ultimo video, tratto dal film Kaos (1984) dei fratelli Taviani. Si tratta dell'epilogo del film, intitolato "colloquio con la madre", scena in cui Pirandello (noto scrittore siciliano) parla con il fantasma di sua madre, la quale gli racconta nuovamente quel viaggio durato tre giorni su una tartana dalla vela rossa, a metà del quale incontrano un'isola, l'isola della pomice, Lipari.  

Per chi non abbia capito il dialogo madre-figlio, qui di seguito la stessa scena con i sottotitoli in spagnolo (ma manca quel meraviglioso tuffo dei bambini in un mare blu turchese)

lunedì 16 luglio 2012

Canzoni ed esercizi

100 canzoni per imparare l'italiano:


http://www.adgblog.it/2011/12/12/5050100-e-oltre-canzoni-per-imparare-litaliano/

Quinta tappa: Vulcano

Vulcano, tra le ultime isole ad essere stata abitata...




E anch'essa approdo del cinema italiano degli anni '50. Come Stromboli infatti Vulcano fa da sfondo a questo film del 1949. Protagonista del film Anna Magnani, per me la più grande attrice del cinema italiano.



                         Anna Magnani interpreta una mamma coraggiosa
                             in una capitale congestionata dal traffico.

venerdì 13 luglio 2012

Quarta tappa: Filicudi e i compiti

Qui sotto trovate tre video di uno stesso documentario sull'isola di Filicudi.
Come esercizio di comprensione auditiva (per chi già è al secondo e terzo livello di italiano), provate a mettere un titolo a ogni video.
Scriveteli nei commenti, o inviatemeli all'indirizzo di posta elettronica: pataluci@gmail.com 
Buon ascolto!!

      Primo       


Secondo

Terzo



Questo invece è un fotoracconto (sottotitolato in inglese). 
Potete fare lo stesso esercizio, cercargli un titolo.


mercoledì 11 luglio 2012

Terza tappa: Salina

Salina, seconda per estensione e per popolazione dopo Lipari.
....l'isola dei figli unici (Caro diario di Nanni Moretti).

L'isola della Malvasia,  dei capperi (=alcaparras) e del pane cunzato (la metà di una pagnotta (=pan palles) tostata condita con pomodorini, capperi, olive, cipolla, acciughe (=anchoas), peperoncino (=guindilla), origano, basilico (=albahaca) e olio di oliva extra-vergine, l'elaborazione del piatto la trovate nel video sotto).
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a5e16b66-e8a6-4b6b-92bc-031869bc980f.html?p=0

Salina è anche l'isola dove hanno girato il film Il Postino (= El cartero de Neruda), film sicuramente da vedere.

Mario scopre la metafora


 
Il pericolo della metafora

Seconda tappa: Lipari

- Lipari, la più grande delle isole, la più popolata, la più fertile.
......e la più rumorosa (Caro diario di Nanni Moretti).

Documentario di Maria Teresa de Vito dedicato alla storia e alle tradizioni di Lipari.

Prima parte: la testimonianza dell'affrancamento dalla schiavitù dei contadini (= la liberación de la esclavitud de los campesinos) raccontata da questa donna in dialetto eoliano (una variante del dialetto messinese, e in più generale del siciliano).


                         Seconda parte: museo archeologico di Lipari, testimonianza del postino (=cartero) e incontro con lo scultore Agostino Furnari.    
          



                  La festa della Madonna della Catena e la tradizione culinaria:   
'La pasta di casa è sempre diversa...'



Quarta parte: La maestria del vecchio cestaio e della signora nel realizzare dolci tipici di Lipari.



E per finire un giro di Lipari  in Kayac-





lunedì 9 luglio 2012

Viaggio alle Isole Eolie. Prima tappa: Stromboli

Dove vi piacerebbe viaggiare?

Io oggi partirei per le Isole Eolie, situate nella parte meridionale del Mar Tirreno a nord-est della Sicilia. Tutte le isole dipendono dalla provincia di Messina (Sicilia). L'arcipelago è composto da dieci isole di cui solo sette sono abitate: Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano.

Le origini del nome di questo arcipelago si fanno risalire alla mitologia greca: queste isole erano infatti il regno di Eolo, dio dei venti, del dio Vulcano e dei Ciclopi. Le isole Eolie sono la parte emersa di antichissimi vulcani: la loro composizione geologica si evince dalle sorgenti termali e da crateri tuttora attivi come quello di Stromboli.

                                             

Prima tappa del nostro viaggio: l'isola magica e minacciosa di Stromboli.
 'Sì, me l'avevano detto tutti, appena arrivati a Stromboli, si sente subito la presenza minacciosa del vulcano.' (Caro diario di Nanni Moretti).

Qui sotto, un breve documentario sull'isola:
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e00058fc-114a-4316-ab8f-882b30266226.html?p=1

E l'inizio del film Stromboli di Roberto Rossellini:
                                               

giovedì 5 luglio 2012

mercoledì 4 luglio 2012

Tutti al mare!!!!


                                  Tutti ar mare cantata da Gabriella Ferri
                                       (in che dialetto è cantata??)

Tutti ar mare,
tutti ar mare
a mostra' le chiappe chiare,
co' li pesci,
in mezzo all'onne,
noi s'annamo a diverti'.




                                 Stessa spiaggia, stesso mare cantata da Mina

Per quest'anno non cambiare
stessa spiaggia stesso mare.
Per poterti rivedere
per tornare, per restare insieme a te.

E come l'anno scorso
sul mare col pattino
vedremo gli ombrelloni
lontano lontano
nessuno ci vedrà, vedrà, vedrà.


Buone vacanze!!

Le lezioni di italiano sono ormai finite.
Comunque, riprenderemo a ottobre.
Qui sotto trovate il programma dei corsi di Cotxeres:
http://www.cotxeres.org/tallers/index.htm

Vi ricordo i cambi di gruppo:
- il gruppo-principianti del giovedì (18.30-20.00) cambia al mercoledì (italiano per principianti: livello 1 alle 18.00 nell'Istituto Montserrat).
- il gruppo-principianti del mercoledì (19.30-21.00) cambia al lunedì (italiano per principianti: livello 1 alle 19.45 nella scuola Barrufet)
- il gruppo- italiano livello 2 del giovedì (20.00-21.30) cambia al martedì (italiano per principianti: livello 2 alle 19.30 nell'Istituto Montserrat).
- il gruppo-italiano livello 2 del martedì (18.00-19.30) cambia al lunedì (italiano per principianti: livello 2 alle 18.15 nella scuola Barrufet).

Ci sarà un nuovo corso, quello di conversazione del giovedì (alle 18.00 nella scuola Barrufet).

Nel frattempo,  cercate di non dimenticare quello che avete imparato.
Allenate il vostro italiano leggendo, ascoltando, cantando, scrivendomi cartoline.....o fate una vacanza a Roma.

                                  Vacanze romane dei Matia Bazar (1983), i nostri Mecano

Roma, dove sei? Eri con me.
Oggi prigione tu, prigioniera io.
Roma, antica città
Ora vecchia realtà
Non ti accorgi di me e non sai che pena mi fai.

Ma piove il cielo sulla città.
Tu con il cuore nel fango.
L'oro e l'argento, le sale da tè.
Paese che non ha più campanelli.
Poi, dolce vita che te ne vai
sul Lungotevere in festa.
Concerto di viole e mondanità.
Profumo tuo di vacanze romane.

Roma bella, tu, le muse tue
Asfalto lucido, "Arrivederci Roma"
Monetina e voilà.
C'è chi torna e chi va.
La tua parte la fai, ma non sai che pena mi dai

Greta Garbo di vanità.
Tu con il cuore nel fango.
L'oro e l'argento, le sale da tè.
Paese che non ha più campanelli.
Poi, dolce vita che te ne vai
sulle terrazze del Corso
"Vedova allegra", máìtresse dei caffè
Profumo tuo di vacanze romane.